Vai al titolo

Condividi

Bologna, parte l’alternanza scuola-lavoro con Coesia Settecento ragazzi di sei istituti bolognesi saranno impegnati per tre mesi

Bologna, 30 gennaio 2017 – Nella luminosa e innovativa cornice del Mast è stato firmato oggi alle 12,30 il protocollo d’intesa tra Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna, Fondazione Mast e Coesia per il progetto di alternanza scuola-lavoro destinato agli studenti del terzo anno delle scuole superiori. Presenti a firmare l’Intesa Isabella Seràgnoli, Presidente di Coesia e Stefano Versari Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale.

 

Focalizzato sull’innovazione nell’industria meccanica con progetti riguardanti packaging, automazione, marketing dei prodotti industriali e industry 4.0 il progetto coinvolge 700 studenti provenienti da sei istituti scolastici di Bologna: liceo scientifico Augusto Righi, IIS Belluzzi-Fioravanti, IIS Aldini Valeriani Sirani, IIS Enrico Mattei, ITC Rosa Luxemburg, IP Arrigo Serpieri. ‘Expeditions’ (questo il nome del progetto) offre ai giovani l’opportunità di acquisire quell’esperienza sul campo, diventata obbligatoria con la Legge 107 del 13 luglio 2015, mediante un percorso di apprendimento della durata di tre mesi per un totale di 80 ore di lavoro, focalizzato sulla scoperta di alcuni aspetti dell’innovazione tecnologica.

Un viaggio nell’impresa guidato da uno staff interdisciplinare composto da docenti universitari, giovani ricercatori, manager e ingegneri e dedicato ai ragazzi con l’obiettivo di stimolare la motivazione verso la cultura del fare, dell’innovazione e dell’imprenditorialità. “Un’iniziativa tra le più interessanti a livello nazionale”, ha commentato il rettore dell’università di Bologna Francesco Ubertini presente alla conferenza stampa. “È un progetto che può essere estendibile. Un esempio da cui prendere spunto e da replicare”, ha affermato l’assessore regionale Patrizio Bianchi. Presenti anche Enrico Wallner, Chief Financial Officer Coesia e Massimo Bergami, Advisor Fondazione Mast e Project Leader di Expeditions.


Pubblicata il 31 gennaio 2017